Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrdeptrorues
Martedì, 07 Dicembre 2021
Scrivimi...              

Un uomo senza età, o forse senza tempo, che non vuole mettere ordine tra linguaggi e messaggi? Un uomo sospeso tra il tempo e il non tempo? Ma andiamo per ordine.
Il protagonista del libro di Luca Doninelli, L’imitazione di una foglia che cade, vive in solitudine apparente tra i suoi amati libri e gode di questo tempo da dedicare in primis a loro. Riceve per posta un libro che scopre essergli appartenuto e tra le pagine giace una foglia di acero, ormai invecchiata e un quaderno in cui da giovane avevo scritto i pensieri per un suo primo romanzo.

Arguto, ironico, ben preparato e sempre alla ricerca per stupire i suoi lettori, o meglio, le sue lettrici. Marco Malvaldi ha una nuova risorsa da mostrare, un asso nella manica che sa tirare fuori al momento giusto. Il Borghese Pellegrino, secondo della serie che coinvolge casualmente in casi criminali Pellegrino Artusi, autore di un celeberrimo libro di cucina e del mangiar bene, si svolge nel castello di Secondo Gazzolo, con podere agricolo attiguo assai fruttuoso e all’avanguardia.

Una storia intima e inaspettata accompagna Julie per il resto della sua vita, quando resta da sola senza il suo compagno e senza conoscerne il motivo. Un libro da leggere proprio in queste prime giornate di freddo invernale, per sprofondare in una lettura profonda e ben articolata.

Per leggere la mia recensione sul sito della rivista Leggere:tutti, CLICCATE QUI .

Siete appassionati di gialli? Magari complessi e articolati in un periodo storico? E scritto con dovizia di citazioni e particolari? Questo libro, con un soffio noir, è adatto a voi!

Leggete la recensione di PER LUIGI NON ODIO NE' AMORE di Gianni Antonio Palumbo, CLICCANDO QUI .

Il mondo di regine e imperatrici – tenuto in disparte e ricordato per gli eredi ai quali lasciare troni, corone e imperi – non è così di secondo piano come spesso la storia ci ha fatto credere. Paola Giovetti, ricercatrice letteraria e storica, ha pubblicato un interessante saggio sulla vita di grandi donne, tenute in ombra da mariti e famiglie di alta nobiltà e potere.

Search