Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrdeptrorues

Il mondo di regine e imperatrici – tenuto in disparte e ricordato per gli eredi ai quali lasciare troni, corone e imperi – non è così di secondo piano come spesso la storia ci ha fatto credere. Paola Giovetti, ricercatrice letteraria e storica, ha pubblicato un interessante saggio sulla vita di grandi donne, tenute in ombra da mariti e famiglie di alta nobiltà e potere.

Lo seguo da quando aveva vent'anni e mi è entrato nel cuore subito. Il M° Giovanni Allevi spiega nel suo ultimo libro REVOLUZIONE le fragilità che ha dovuto combattere, malgrado la sua amica ansia...
Troverete la mia recensione del suo libro sul sito web della rivista Leggere:tutti, CLICCANDO QUI .

Dopo cinque anni dall’uscita del suo primo libro, “È ora di andare”, Marina Marinelli ci propone il suo secondo romanzo, “La lingua delle madri”.
La storia prende spunto dal terribile attentato realizzato al Bataclan nel novembre 2015 in cui rimasero uccise oltre venti persone. Irene, giovane donna e mamma di Luca, vive la sua distanza dal figlio, insegnante alla Sorbona di Parigi, con ansia e profondo bisogno della sua presenza.

 Paola e Silvia Scola ritraggono il padre, il grande regista e sceneggiatore Ettore Scola in un libro che ne traccia il ritratto, tra professione e vita familiare, e io stessa, coetanea di Paola, mi ritrovo in tante descrizioni da lei fatte nelle sceneggiature dei film e nella cinematografia dell’epoca.

Un libro con tante perplessità, quello di Elena Ferrante, che vorrei condividere con i miei lettori. Mi piacerebbe conoscere anche la vostra opinione, perchè il mistero di Elena Ferrante e della sua penna continua a costruire lettori curiori ma anche perplessi.

Search