Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrdeptrorues

Adulti

IL BORGHESE PELLEGRINO

Arguto, ironico, ben preparato e sempre alla ricerca per stupire i suoi lettori, o meglio, le sue lettrici. Marco Malvaldi ha una nuova risorsa da mostrare, un asso nella manica che sa tirare fuori al momento giusto. Il Borghese Pellegrino, secondo della serie che coinvolge casualmente in casi criminali Pellegrino Artusi, autore di un celeberrimo libro di cucina e del mangiar bene, si svolge nel castello di Secondo Gazzolo, con podere agricolo attiguo assai fruttuoso e all’avanguardia.

I personaggi, tutti di fine ottocento sono descritti egregiamente sia nei loro abiti che nelle espressioni tipiche dei signorotti benestanti, golosi di buona cucina e magari in cerca di moglie.
Il tempo criminoso si consuma in un modesto week end, durante il quale, un nucleo ristretto di imprenditori non tutti onesti, si ritrovano ospiti nella tenuta Gazzolo, per concludere un interessante affare con il delegato del Consiglio dell’Amministrazione del Debito Pubblico della Turchia. Uno dei partecipanti muore e tutta la storia si concentra sull’omicidio e la risoluzione del caso. Pellegrino Artusi, che si trova ospite in questa circostanza, sarà determinante nell’aiutare nelle indagini l’ispettore Artistico.
Tra i vari capitoli emergono anche pagine del diario dell’Artusi con considerazioni di grande attualità, pur trattando profumi e sapori culinari.
“Il mondo ipocrita non vuol dare importanza al mangiare: ma poi non si fa festa, civile o religiosa, che non si distenda la tovaglia e non si cerchi di pappare del meglio.”
Il giallo della storia è, in realtà, un’occasione per apprezzare le capacità di Malvaldi nel sapersi adattare a epoche diverse, ma con fondamenti di verità indiscutibili di cui fa menzione alla fine del suo libro, proprio per le curiosità sollevate durante la lettura. E questo è veramente la parte migliore e da elogiare, perché risponde alle numerose domande che il lettore (pardon, la lettrice) si pone spesso mentre lo legge.
Ma ho ancora una domanda a cui non ho saputo rispondere…perché si rivolge solo alle lettrici?


Marco Malvaldi
Il Borghese Pellegrino
Sellerio Editore
Giugno 2020
pp. 280
€ 14,00

Pin It

Search